Presentación


      Movimientos 
      Singulares    

     
Permiso para Hablar

     
Oscuridad y la Luz

      La Historia de IX 

      Hacia dónde vamos

      La Gran Advertencia 


     
La Misión desde el

      Cosmos  

      El Misterio Develado

      Astronomía


      Destino de la Humanidad

      Español  -  Italiano

      Ovnis

      Personalidades

     
Fotografías Coincidentes

      Profecías

      Cristales y Gemas

      Sexo y Esoterismo

      Esoterismo y Mayéutica

      Teorías

      Yoga Patanjali

      Entrevistas

      Vaticinios

      Lugares

      Develaciones

      Carl J. Jung

      Poesía

      Contacto
 
                         
 
 


Apocalipsis: Il destino dell’umanità

I cicli si compiono inseorabilmente: La Terra girando attorno al Sole, il giorno e la notte, nascere e morire. Tutto ha un principio e una fine per poi ritornare al principio e formare il circolo dell’esistenza.

Conseguentemente l’esistenza dell’uomo è circolare. Ripete sistematicamente i successi e reitera le condotte emozionali in situzioni separate per un certo periodo di tempo. Le esperienze soccombono dinnanzi al ripetersi, a nulla serve aver mantenuto similare un anno prima, si compie oggi la legge dell’inseorabile, l’oggi è oggi e il mio sentire. Storicamente esiste una costante: l’uomo ha sempre lottato contro l’uomo. Non esiste un attimo senza confronto.

Anche Gesù è stato crocefisso crudelmente da coloro che ebbero timore delle sue parole poiché sapevano che avrebbero perso potere.

Invocando il nome di Gesù molti filistei hanno ottenuto privilegi, riempendo le proprie arche, dominando i popoli.

La parola di Gesù non fomentava la paura, andaba in cerca della libertà interiore dell’uomo, ma prima Caino uccise Abele e gli tolse la libertà di vivere.

L’umanità continua a scagliarsi contro Gesù perché è attaccata alle passioni, al potere, al denaro.

La compassione, l’umiltà, la generosità, la comprensione, la gratitudine, l’onestà, la responsabilità, la solidarietà, la fratellanza ed i principi sono assenti dal concetto dell’uomo.

La realtà ci mostra slealtà cominciando da dentro il fulcro dell’uomo fino ad estendersi a tutti i suoi simili e produrre lo smembramento in diverse classi sociali.

Il genocidio è una moneta di uso corrente addirittura legale, turchi ed armeni, ebrei e tedeschi, l’inquisizione, le guerre mondiali, la guerra di secessione degli USA, le mattanze di Stalin, la compra vendita di schiavi e più in la la conquista dell’America nella quale gli aborigeni venivano considerati senz’anima e ancora più in la nelle crociate, Attila, CarloMagno, Alessandro e Napoleone tra i tanti.

Guerra, guerra dall’origine dei tempi in tutto il Pianeta. Militari in Argentina in una guerra sporca. Non esistono guerre pulite.

La novità è la droga. Milioni di persone dipendenti che girano per il mondo possono essere i più perduti e i più facilmente controllabili dalla volontà altrui.

La popolazione mondiale attualmente oscilla in sei mila settecento milioni di abitanti. CI sono dirigenti e diretti, dominati, schiavizzati, tormentati, corrotti, feriti, stupidi, pazzi, iperimpegnati, alienati. Questo è ciò che è l’anno 2009 e non c’è filosofo, né psichiatra, né psicologo che possa fare qualcosa per aggiustare questa grande piaga che rappresenta questa mal definita civilizzazione.

Moltissimi: milioni! Negano questa realtà perché temono la verità. Preferiscono vivere nell’ostracismo, nell’ignoranza, nel “non succede nulla“. Tolgono drammaticitàa quest’Era di quindicimila anni, piena di dolore e sofferenza per continuare a vegetare nell’apatia del non pensare.

L’uomo è come era al principio dei tempi, anche se oggi esiste l’elettricità che danneggia, la teconologia, che disturba le cellule del nostro sistema nervoso a partire dalla radiofrequenza e l’elettromagnetismo, ma devozionalmente con poca conoscenza in più, è lo stesso uomo di Cromagnon che litigava per il cibo o per non uscire dalla sua grotta.

Le economie sono alterate e al bordo del collasso. La confusione regna. I dirigenti che dicevano di sapere, si riuniscono per controllare l’ecatombe. Sono coloro che vedono la frana e come via d’uscita propongono un nuovo ordine mondiale, che è esattamente dove vogliono andare a parare.

Non si rendono conto che non c’è più tempo, hanno globalizzato, ma ora siamo all’epiologo, le ultime battute sono già scritte e non parlano del sogno di un nuovo ordine.

Non considerando la predestinazione dell’esistenza circolare, il ripetersi de fatti anche se con nuovi scenari e incremento della tecnologia, negando le avvertenze e profezie di Maestri e saggi e non avendo tentato di cambiare la rotta cercando di far transitare le società per vie diverse, in pochi saranno coloro che rimarranno nella Luce.

Il grande cambiamento sta avvenendo e pochi lo percepiscono, la maggioranza fa progetti e vive pensando che quanto accade sia circonstanziale e che tutto continuerà come sempre. Considerano quanto stanno vivendo come qualcosa di passeggero senza rendersi conto di star vivendo qualcosa che nessun altro in diecimila anni ha vissuto.

La storia di Atlantide rivelata da Platone e altri storici racconta che si era prevista la sua fine da alcuni abitanti ma nessuno diede loro ascolto. Le ragioni di quanto accaduto si ignorano, alcuni hanno scritto che avevano sbagliato la via. Se questo fosse vero, saremmo in una situazione simile.

Si ritorna al processo circolare dell’esistenza. In che modo si potrebbe variare ciò che apparentemente è invariabile: Il cammino esige una grande convinzione per cambiare interiormente. Un alto livello di comprensione tentando di flessibilizzare il pensiero e poter contattare lo spirito, liberando l’essenza per anni soggiogata dalla personalità.

Allontanare il pensiero circolare quotidiano e ripetuto per poter intravvedere la spirale come forma di ascensione e viaggiare mentalmente nel suo espandersi verso il cielo.

Calpenstando la Terra produciamo cerchi, vagando per il cielo possono prodursi grande cambiamenti interiori e si può raggiungere una coscienza profonda e la pace interiore.

Nel mondo non può esservi PACE se l’uomo non la trova interiormente.

La Pace generata dall’uomo attraversa lo spazio terrestre, allo stesso modo se si genera tormento oppure odio, questo ripercorre la superficie e contagia i simili.

Si semina l’odio, rancore, rabbia, l’assenza di codici, l’ambizione, la corruzione e si potrà parlare di millenni di degrado per le generazioni a venire, aumentata nelle ultime centurie per accellerare il processo.

Due sono le vie che possono essere percorse: la sofferenza o lo stato di coscienza. L’uomo ha scelto la sofferenza come segno di vita. Non si poteva fare di peggio per drammatizzare l’esistenza umana. Nessun’altra specie si presenta altrettanto mortale.

Invertire la circostanza e trovare la via d’uscita alla non sofferenza sfida le leggi della azione-reazione.

Quando Gesù disse “Porgi l’altra guancia” si riferiva alla coscienza profonda, perché soltanto con una profonda consapevolezza si può offrire l’altra guancia.


Duemila anni fa ci si poneva questi dubbi e la domanda senza risposta sorge amara come il fiele: Che cosa ha imparato l’uomo, dove è finita la sua evoluzione?


Sembra incredibile che si ripetano attualmente le stesse circostanze. Un essere di un altro pianeta non potrebbe crederci a meno che: Supponiamo che improvvisamente si interrompono le trasmissioni tv in tutto il Pianeta e in tutti i canali appare un immagine vibrante che dice:

“Fratelli terrestri voi avete visto per secoli e anche recentemente, infinità di fenomeni nel cielo ad occhio nudo o avete scattato migliaia di foto di sfere luminose e oggetti da voi chiamati UFO. Oggi voi state avvicinandovi alla conoscenza della vostra realtà, ma siccome gli accadimenti stanno precipitando vorremmo darvi alcune risposte, per superare le vicissitudini a venire e come affrontarle.

Originariamente siete stati creati per compiere la funzione di generatori di emozioni, tanto positive quanto negative. Queste emozioni nascono da ognuno di voi permanentemente; per millenni non le avete potuto gestire.

Tanto l’amore quanto l’odio si trovano dentro ognuno di voi con il loro alternarsi. La bontà, l’umiltà, la compassione, la fratellanza, la generosità, sono state sfumate dai crimini, la tortura, il despotismo, la menzogna, la vendetta e ancora tante altre.
Da alcuni anni del vostro tempo è aumentato l’odio globalizzato ed è diventato molto periocoloso per la vostra specie. Quell’energia scaturita attraverso le emozioni ha contribuito a originare vite e mettere in movimento cicli olografici ma ora inizia ad essere nefasta.

Molti profeti avvertono che il cammino era sbagliato, ma i loro messaggi di avvertimento non sono stati ascoltati. I vostri filosofi con teorie contrastanti hanno contribuito a creare grande confusione. Le religioni hanno ayutato alla frammentazione delle società e sotto la dottrina dell’amore nessuno ama, tutti vogliono possedere il proprio simile.

Avrebbero dovuto insegnarvi a raggiungenere stati sottili di elevazione attraverso la meditazione, la contemplazione, il ritrovamento del proprio spirito, relativizzare le situazioni del mondo materiale e andare oltre le passioni. Cercare stati di coscienza interna aumentando il livello di comprensione, essere padroni di voi stessi e non che le emozioni fossero quelle che guidassero le vostre azioni.

Come ogni esperimento qualcosa ha iniziato a non funzionare e si intravvede il momento in cui non sarete più capaci di evitare di spargere tra di voi il virus di ciò che non deve essere.

Coloro i quali invertano con convinzione le proprie attitudini e cerchino di ritrovare il proprio spirito potranno essere liberati dai legami del mondo terrenale per collegarsi con l’Anima. I corpi avranno la luminosità emanata dallo spirito che ha ritrovato l’essenza dell’essere che inizia ad ESSERE.

Ciò che dovrà accadere accadrà inesorabilmente ma coloro che cercheranno di ritrovare il loro Sé Superiore superaranno gli avvenimenti che già stanno accadendo.

Questa comunicazione è data per orientarvi e mostrarvi l’esistenza di altre realtà che molti di voi cominciano a percepire, quanto più alto sia il numero che trascenderà verso l’elevazione, tanto più ne gioiremo noi, viaggiatori dello spazio. Dietro al pensiero esiste un sottile velo e coloro che lo spostano penetrano nella conoscenza assoluta per comprendere l’esistenza dell’Intelligenza Suprema Infinita ed Eterna, da voi conosciuta come DIO.

Come prova avete compreso questo messaggio senza proferire parola, sia coloro che guardavano la tv che chi non lo faceva, siamo arrivati a tutti, ora dipende dalla vostra capacità di capire, assimilare quanto avete ricevuto ed agire di conseguenza.

Quando si conosce è impossibile rimanere fermi, coloro che si fermano ritornano alla ruota della sofferenza proseguendo con i suoi cicli. “

E’ un utopia ma sarebbe straordinario che accadesse qualcosa così meraviglioso e trascendentale, oggi più che mai prima è necessario per risvegliarsi.
.

Pedro F. Callegari

Aprile 2009


L’uomo, nel suo ascendere la piramide evolutiva, trasforma la sua vita circolare in vita a spirale, raggiungendo libertà interiore e anche momenti di illuminazione. .
 

L'uomo nella sua vita circolare ripete le azioni.

 

 

 Pedro F. Callegari